Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

Software Pos Pss Psc

Proseguendo nella ormai tradizionale opera di redazione di linee guida mirate a favorire l’omogenea applicazione delle nuove normative sull’igiene e la sicurezza negli ambienti di lavoro su tutto il territorio nazionale, la Conferenza dei Presidenti ha approvato il documento di linee guida, predisposto dal Coordinamento tecnico per la prevenzione degli Assessorati alla Sanità delle Regioni e Province Autonome di TN e BZ, riguardante la redazione e l’applicazione del Piano di sicurezza e coordinamento previsto dall’art.12 del D.Lgs.494/96, di recepimento della direttiva comunitaria 92/57 contenente le prescrizioni minime di sicurezza e salute da attuare nei cantieri temporanei e mobili.

Lo sforzo compiuto nel documento è stato quello di creare uno strumento equilibrato che facesse chiarezza su quali sono i compiti di tutti i soggetti implicati e che desse delle indicazioni precise sui contenuti minimi che debbono avere tali Piani, senza scendere a livelli di dettaglio tali da limitare le possibilità e le capacità dei professionisti chiamati a redigere i Piani di sicurezza e coordinamento.

Il presente documento rappresenta quindi un utile supporto sia per gli operatori dei Servizi di Prevenzione Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro delle ULSS chiamati a giudicare e a dare indicazioni sulla pertinenza e congruità dei Piani, sia per i Professionisti privati che da sempre chiedono indirizzi chiari ed univoci dalla Pubblica Amministrazione.

L’obiettivo degli indirizzi che seguono è pertanto quello di fornire, in attesa anche della specifica decretazione sui contenuti minimi dei Piani di Sicurezza e Coordinamento prevista dal D. Lgs. 494/96, uno schema di riferimento che orienti i committenti e le figure da questi incaricati (i coordinatori per la sicurezza) ad una risposta corretta agli adempimenti fissati dalla legge, tenendo anche conto del dibattito tecnico e degli sviluppi legislativi che si sono determinati sull’argomento nell’ultimo periodo.

3 commenti