Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

MOOc
MOOC (Massive Open Online Courses, in italiano: Corsi aperti online su larga scala) sono dei corsi online aperti pensati per una formazione a distanza che coinvolga un numero elevato di utenti. I partecipanti ai corsi provengono da varie aree geografiche e accedono ai contenuti unicamente via web. L'accesso ai corsi non richiede il pagamento di una tassa di iscrizione e permette di usufruire dei materiali degli stessi.

Da alcuni anni anche in Italia si è iniziato a parlare di MOOC . S i tratta di un acronimo che sta a indicare Massive Open Online Course cioè corsi di formazione online, aperti e rivolti ad un gran numero di utenti. Nascono come idea dalle Università americane e in particolare da alcuni studiosi del connettivismo, una nuova teoria dell’apprendimento che enfatizza il ruolo del discente nella dinamica della conoscenza e la sua capacità di stabilire connessioni e reti tr a le conoscenze, le conoscenze e le esperienze, le conoscenze e le relazioni. I primi ideatori dei MOOC hanno pensato infatti che questi percorsi di formazione potessero essere luoghi ideali che, utilizzando le tecnologie digitali , costituissero un ambiente favorevole alla partecipazione estesa e alla creazione di nuova conoscenza attraverso lo sviluppo delle connessioni tra partecipanti e i processi di socializzazione. Il primo MOOC ideato e proposto dalla Stanford University sul tema dell’Intelligenza artificiale ha visto la partecipazione di 160.000 utenti da tutto il mondo. I n seguito anche in Europa e in Italia si sono sviluppate esperienze. In Italia sono state soprattutto le Università telematiche a sviluppare iniziative MOOC e sono cresciute molto e si sono moltiplicate le piattaforme in grado di proporre questo tipo di corsi online ma soprattutto in grado di gestire un gran numero di utenti iscritti. A distanza di alcuni anni dalle prime esperienze sono in circolazione le prime riflessioni critiche sui MOOC che possiamo in estrema sintesi riassumere in questi punti: - il tasso di abbandono è molto elevato: se il MOOC si presenta come una opportunità formativa di facile acces so e aperta a molti le esperienze rilevano che non è facile per tutti portare a termine il percorso - per quanto riguarda la metodologia molte esperienze di MOOC non hanno mantenuto coerenza con l’idea originale e cioè di sviluppare percorsi improntati al co nnettivismo , che integrassero un utilizzo evoluto delle tecnologie e attribuissero al di scente un ruolo di verso di maggior protagonismo; molti MOOC infatti altro non sono che semplici corsi online , aperti all’accesso di un gran numero di utenti . L’esperienza finora condotta ha portato a sviluppare riflessioni e ricerche anche in merito alla potenzialità di utilizzo dei MOOC nella formazione aziendale; le aziende infatti stanno guardando con interesse a queste esperienze per verificare se possono e ssere percorsi adeguati da sviluppare per la gestione della formazione interna. Una ricerca condotta da Future Workplace rileva che i responsabili delle risorse umane di grosse aziende sarebbero intenzionati ad integrare i MOOC nella formazione aziendale se fossero corsi più brevi, meno accademici e più mirati alle specifiche esigenze dell’azienda. In effetti al momento non esiste un vero e proprio utilizzo massiccio dei MOOC da parte delle aziende per la formazione interna in quanto è difficile che un cor so aperto alla partecipazione e progettato per essere di massa risponda alle esigenze di una singola azienda.

0 commenti