Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

DPI

DPI come utilizzarli

I DPI sono obbligatori quando il rischio non può essere evitato o comunque sufficientemente ridotto
D.P.I.  non possono costituire sola difesa  dai rischi presenti sul posto di lavoro ma rappresentano uno dei diversi mezzi e sistemi per la riduzione del rischio
L uso dei D.P.I.  non può essere imposto per la durata di tutto il turno lavorativo se questo può introdurre rischi più gravi.
I D.P.I.  vengono scelti   dal datore di lavoro in collaborazione con il Responsabile del SPP  e con il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza sentito il parere del Medico Competente.
I D.P.I.  prescelti devono comunque rappresentare il meglio disponibile sul mercato
 
UN  DPI  PUO' ' ESSERE CONSIDERATO IDONEO  QUANDO SODDISFA LE SEGUENTI CONDIZIONI :
  • PERSONALIZZATO PIU'' POSSIBILE
  • E' ' CONFORTEVOLE  RISPETTO ALL'USO
  • APPROPRIATO RISPETTO ALLA MANSIONE SVOLTA
  • IN DOTAZIONE SUFFICIENTE
  • EFFICACE RISPETTO AL RISCHIO
Tutti i D.P.I. commercializzati dal Luglio 1995 devono essere marcati CE e devono essere accompagnati dalla documentazione con le istruzioni di uso e manutenzione
 
MATERIALI PIU  IMPIEGATI PER LA PRODUZIONE DI INDUMENTI DI PROTEZIONE PER IL RISCHIO CHIMICO
  • COTONE
  • TESSUTO MISTO COTONE  * FIBRE SINTETICHE
  • POLIESTERE
  • NEOPRENE
  • TYVEK + POLIMERO
  • POLIPROPILENE
APPARECCHI DI PROTEZIONE DELLE VIE RESPIRATORIE
Si utilizzano per proteggere le vie respiratorie dalle sostanze chimiche presenti sotto forma di gas vapori polveri nebbie ed areosol.
In funzione delle diverse caratteristiche tecniche e costruttive possono essere individuate tre categorie di filtri:
  • contro polveri e fibre
  • contro gas e vapori
  • combinati
Protezione dell'udito
L'adozione di otoprotettori (cuffie e inserti auricolari) deriva dai livelli di esposizione giornaliera personale valutati ai sensi del D.Lgs. 81/08 (LEX,8h e LEX,w maggiore di 80 dBA) e in occasione dell'uso di macchinari particolarmente rumorosi anche per un tempo limitati

Protezione degli occhi e del volto
Per le mansioni espongono gli occhi e il volto dell'operatore a:
  • rischio chimico: getti o spruzzi o vapori di sostanze corrosive o irritanti;
  • rischio biologico: getti o spruzzi di liquidi biologici; rischio infortunio collegato alla proiezione di corpi contundenti (schegge, scintille, trucioli, polvere, ecc.), o esposizione a calore, radiazioni, ecc.
Per queste attività devono essere indossati occhiali, visiere o schermi adeguati. 

Protezione del capo
La protezione del capo è necessaria ogni volta che ci sia rischio di urti o di caduta di materiali dall'alto I dispositivi per la protezione del capo del possono essere integrati con cuffie, visiere etc. per la protezione da rischi multipli.
I dispositivi per la protezione del capo sono realizzati in modo da assorbire ll'energia d'urto, il danno parziale può non essere immediatamente visibile, quindi, qualsiasi protettore sottoposto a un grave urto deve essere sostituito

0 commenti