Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

elearning formazione
Prima una guida digitale scaricabile su tutti i dispositivi, dal cellulare agli ebook reader passando per ogni tipo di tablet, poi dei corsi di apprendimento on line per garantire un processo di formazione continua. L'impegno e l'attenzione della Fp Cgil nei confronti delle sue Rsu elette lo scorso marzo continua e, parallelamente, si arricchisce del supporto che le tecnologie offrono.

Lo scorso mese, infatti, la Federazione dei lavoratori dei servizi pubblici della Cgil ha lanciato la sua guida digitale: un agile vademecum contenente tutte le indicazioni per offrire alle Rsu informazioni, linee di indirizzo, orientamento sul lavoro di rappresentanza e contrattazione sul complesso del lavoro pubblico perché le rappresentanze sindacali possano svolgere al meglio il loro ruolo.

In linea con il rilascio della guida digitale, la Fp Cgil, in collaborazione con l'associazione Bruno Trentin, avvia adesso un primo modulo di formazione a distanza per le Rsu. Dietro alle parole 'Entra in formazione', la categoria dei lavoratori dei servizi pubblici della Cgil dà il via a un progetto di e-learning, con contenuti erogati on demand, specifico per le Rsu, segnando così un passaggio 'storico' per la Fp. Per un verso la categoria conferma il suo impegno e interesse nello sfruttare le possibilità offerte dalla tecnologica - da qui la prima fase di e-learning della formazione - dall'altra ribadisce il bisogno di prossimità con i suoi delegati attraverso una seconda fase della formazione che sarà di tipo 'classico' in aula.
Si inizia quindi con il primo modulo - dal titolo 'Per un impegno consapevole' - composto da quattro unità tematiche, ovvero: la Cgil e la Funzione Pubblica; la democrazia sindacale e le rappresentanze sindacali unitarie; le Rappresentanze sindacali unitarie come organismi collettivi; la contrattazione. Sulla piattaforma le Rsu, coinvolte così in un processo di formazione continua, seguiranno le lezioni, troveranno materiale didattico, svolgeranno testi di valutazione per poter poi passare a step successivi. Il tutto con il parallelo sostegno della Fp Cgil.

“I lavoratori e le lavoratrici vivono questi ambienti sociali, lì intessono un pezzo delle loro relazioni e lì siamo in grado di intercettarli e, in questo caso, 'formarli'”, spiega il segretario nazionale, responsabile d'organizzazione, Fabrizio Rossetti, che aggiunge: "Per noi poi, avviare per la prima volta questo processo di formazione on-line è un'occasione straordinaria per mantenere un filo di continuità nel rapporto con le nostre migliaia di Rsu elette e, in questa linea, contaminarci”.

A breve partirà, quindi, il primo modulo, in questi giorni dal nazionale ai territori la Fp Cgil sta informando le Rsu di questa nuova opportunità. Anche qui integrando il volantino in bacheca al post sui social media.

0 commenti