Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

OPERAIO GENERICO
OPERAIO GENERICO-RISCHI LAVORATIVI
Mansione addetta alla manutenzione dei fabbricati ed in particolare opere edili, opere di falegnameria, opere di carpenteria leggera, opere idrauliche, opere di manutenzione del verde, opere di tinteggiatura.
MICROCLIMA
• Valutare le condizioni atmosferiche presenti durante l’esecuzione dei lavori e sospendere in caso di condizioni avverse.
• Ridurre allo stretto necessario i tempi di lavorazione in condizione climatiche avverse, e comunque sia vietato qualunque tipo di intervento qualora le condizioni meteorologiche siano tali ma mettere a rischio l'incolumità degli operatori.
• Sia presente adeguato abbigliamento e accessori per i lavori all’aperto:
o Idonea copertura del capo e occhi d’estate
o Indumenti adatti a proteggere dal freddo
o Indumenti adatti a proteggere dalla pioggia
• Siano utilizzate creme di protezione dal sole e freddo (pelle e labbra).
• Limitare l’esposizione al sole e al freddo allo stretto necessario.
• Mettere a disposizione quantitativi sufficienti di acqua potabile fresca
• Aumentare la frequenza delle pause di recupero
• Effettuare una rotazione nel turno fra i lavoratori esposti organizzare il lavoro in modo da minimizzare il rischio (programmare i lavori più pesanti nelle ore più fresche; programmare in modo che si lavori sempre nelle zone meno esposte al sole)
• Variare l’orario di lavoro, se del caso, per sfruttare le ore meno calde
• Evitare lavori isolati (permettendo un reciproco controllo, in caso di problemi)
• Evitare bevande alcoliche, limitare il fumo e nella pausa pranzo evitare pasti abbondanti in caso di malessere segnalare i sintomi al capocantiere o a un collega: non mettersi alla guida di un veicolo, ma farsi accompagnare
MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI
La movimentazione dei carichi dovrà avvenire, in tutti i casi possibili, con l’ausilio di mezzi meccanici (ad esempio carrelli, carrucole, ecc.) o meccanizzati (ad esempio argani, gru ecc.) a disposizione. Ove ciò non sia possibile, fermo restando i limiti di peso previsti, dovranno essere scrupolosamente osservate le seguenti misure di prevenzione e protezione: il sollevamento del carico deve avvenire previa valutazione del carico stesso ovvero:
- Usare imballaggi e contenitori appropriati
- Riparare gli imballaggi difettosi
- Eliminare o coprire gli spigoli vivi e le bave.
- Pulire il materiale prima di trasportarlo.
- Valutare il tipo di agevolatori adatti da utilizzare (presa a pinza, a ganci, a calamita.
- Aprire i carichi di contenuto sconosciuto per poter valutare correttamente la posizione del baricentro oppure sollevare il carico brevemente da diversi lati.
- Segnare il baricentro sul carico stesso o sull'imballaggio.
- Chiedere l'ausilio di un collega quando necessario.
- Valutare le vie di trasporto in relazione al carico da movimentare.
- Valutare la necessità di modifiche strutturali (valutando gli impedimenti) nei percorsi
- La presa degli oggetti deve essere stabile e sicura, evitare le mani unte o sporche quando si movimentano oggetti; se necessario utilizzare appositi guanti da lavoro.
- Preferire operazioni di spinta a quelle di traino
- Nel trasporto di pesi, fare attenzione ad avere una presa stabile e sicura e tenere i pesi il più possibile vicino al corpo;
- Evitare torsioni del tronco nel sollevare o nel trasportare carichi
- Se possibile, suddividere i carichi su entrambe le braccia e distribuire il peso uniformemente
- Valutare lo spazio disponibile e la visione del percorso quando ci si muove in precario equilibrio o con oggetti voluminosi
- Verificare in anticipo che lungo il percorso ci sia spazio sufficiente e non ci siano ostacoli, oggetti o dislivelli
RISCHIO ELETTRICO
• in caso di utilizzo controllare sempre che la potenza massima collegata non superi quella della multipla e della presa di alimentazione e, comunque, della potenza massima erogabile dall'elemento più debole della successione di prese
• Le prese multiple elettrice devono:
o essere costruite a regola d'arte riportando il marchio del costruttore e le caratteristiche elettriche
o essere fissate in posizione stabile ad almeno 10 cm dal piano del pavimento
o riportare l'indicazione della massima potenza di utilizzo
• Eventuali derivazioni a spina, compresi i tratti di conduttori mobili intermedi, devono essere costruite ed utilizzate in modo che, per nessuna ragione, una spina maschio che non sia inserita nella propria sede (femmina) possa risultare sotto tensione.
• Nel disattivare l’alimentazione ad attrezzature elettriche, fare presa sulla spina (non sul filo) oppure disattivare l’interruttore a monte.
• Non effettuare ponti elettrici volanti non protetti. Nel caso di utilizzo (anche breve) di prolunghe o cavi avvolgibili, questi vanno completamente svolti e, comunque, tutti i cavi elettrici non devono essere arrotolati.
• La disposizione dei cavi deve essere tale che questi non possano intralciare i posti di lavoro e i passaggi e non possano diventare oggetto di danneggiamento.
• Evitare che i cavi urtino contro spigoli vivi o altri materiali "taglienti", in quanto lo sfregamento del cavo può provocare spellamenti dell'isolamento.
RISCHIO CHIMICO
• Preferire prodotti e sostanze chimiche a bassa tossicità o nocività; sia effettuata una valutazione preventiva delle sostanze/preparati pericolosi mirata alla selezione dei prodotti con minor pericolosità possibile, in particolare per effetti tossici o maggiormente pericolosi.
• Seguire le istruzioni del fornitore/produttore per l’utilizzi dei prodotti, anche attraverso le schede di sicurezza. Mantenere aggiornate e disponibili le schede di sicurezza delle sostanze chimiche.
• Informare i lavoratori circa i contenuti delle schede di sicurezza
• Depositare le sostanze chimiche in apposita area mantenendo al minimo la quantità presente nelle postazioni di lavoro, in contenitori ben chiusi
• Prima di eseguire operazioni pericolose, avvertire chi lavora vicino affinché prenda le necessarie precauzioni. Avvisare sempre il superiore in caso di incidenti o condizioni di non sicurezza.
• Utilizzare i prodotti solo per gli scopi per i quali sono stati progettati.
• Non mescolare o porre a contatto prodotti chimici diversi salvo ove non specificato nelle istruzioni d’uso. Non travasare mai prodotti chimici in contenitori anonimi.
• Prima dell’utilizzo leggere attentamente le istruzioni e l’etichetta dei contenitori.
RUMORE
• Nell'acquisto di nuove attrezzature occorre prestare particolare attenzione alla silenziosità d'uso.
• Le attrezzature devono essere correttamente mantenute e utilizzate, in conformità alle indicazioni del fabbricante, al fine di limitarne la rumorosità eccessiva.
• Durante il funzionamento, gli schermi e le paratie delle attrezzature devono essere mantenute chiuse e dovranno essere evitati i rumori inutili.
• Durante le operazioni che comportano un'elevata rumorosità gli addetti devono fare uso dei DPI (cuffie, tappi).
• Il personale non indispensabile deve essere allontanato.
VIBRAZIONI MECCANICHE
• I lavoratori addetti devono essere sottoposti a sorveglianza sanitaria e deve essere valutata l'opportunità di adottare la rotazione tra gli operatori.
• Fornire attrezzature accessorie per ridurre i rischi di lesioni provocate da vibrazioni, per esempio sedili che attenuino efficacemente le vibrazioni trasmesse al corpo intero.
• Informare e formare i lavoratori esposti sui metodi corretti di guida al fine di ridurre le vibrazioni (es. evitare alte velocità su strade accidentate)
• Mantenere gli utensili in buone condizioni: affilatura degli strumenti da taglio, bilanciamento delle parti rotanti, ecc.
• Ridurre la forza premente e quella prensile che l’operatore deve esercitare sul macchinario o sull’utensile
• Mantenere caldi e asciutti il corpo ed in particolare le mani, in quanto il freddo e l’umidità possono causare l’apparizione dei sintomi da vibrazioni.
• I lavoratori addetti devono essere sottoposti a sorveglianza sanitaria

0 commenti