Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

DORMITORI Cantiere
Locali prefabbricati per campi di lavoro, completi di arredamento, servizi igienici, impianto elettrico, impianto idraulico, climatizzazione e riscaldamento.
Dormitori stabili
I locali adibiti a dormitori stabili devono avere i seguenti requisiti:
o abitabilità come prescritta per le case di abitazione
o arredamento necessario rispondenti all’esigenza dell’igiene
o riscaldati durante la stagione fredda;
o forniti di luce artificiale;
o dotati di latrine;
o dotati di acqua per bere e lavarsi
o dotati di cucina.
Devono essere previsti dormitori separati per uomini e donne
I posti letto devono essere individuali per ogni persona e deve essere vietato l’uso di letti sovrapposti
In caso di dormitori con più di 50 persone, deve essere previsto un ambiente separato ad uso infermeria  con un numero di almeno due posti letto
In caso di dormitori siti in zone acquitrinose infestate da insetti alati, deve essere obbligatorio attuare azioni di difesa dalla penetrazione degli insetti
Dormitori di fortuna 
In caso di lavori in aperta campagna lontano da abitazioni e di necessità di pernottamento, è obbligo fornire ai lavoratori dormitori capaci di efficacia difesa dagli agenti atmosferici, purchè la durata dei lavori non sia superiore a 15 giorni nella stagione fredda  e a 30 giorni nelle altre stagioni
I dormitori di fortuna devono essere costruiti in tutto o in parte in legno o altro materiale idoneo, oppure tende
In ogni caso i dormitori di fortuna devono essere ben difesi dall’umidità del suolo e dagli agenti atmosferici.
Dormitori temporanei
Per lavori di durata superiore a 15 giorni nella stagione fredda e 30 giorni nelle altre stagioni, svolti in aperta campagna, lontano dalle abitazioni, quando i lavoratori debbono pernottare sul luogo, si deve provvedere a dotare il cantieri di dormitori temporanei mediante mezzi idonei quali baracche in legno ed altre costruzioni equivalenti.
Devono essere previsti dormitori separati per uomini e donne e per adulti e fanciulli, possono essere promiscui solo per membri di una stessa famiglia
I dormitori temporanei devono avere i seguenti requisiti costruttivi:
o devono essere sollevati dal terreno, poggianti su terreno bene asciutto e sistemato in modo da non permettere né la penetrazione dell’acqua nelle costruzioni, né il ristagno di essa in una zona del raggio di mt. 10,00 attorno
o tutte le loro parti devono essere costruite in modo da difendere l’ambiente interno contro gli agenti atmosferici e devono essere riscaldati durante la stagione fredda
o devono avere aperture sufficienti per ottenere un’attiva ventilazione dell’ambiente, ma munite di buona chiusura
o devono essere fornite di lampade per l’illuminazione notturna
o nelle zone acquitrinose infestate dalla presenza di insetti alati, le aperture devono essere difese contro la penetrazione degli insetti
o la superficie dei dormitori non può essere inferiore a mq. 3,50 per persona
o A ciascun lavoratore deve essere assegnato un letto, una branda od una cuccetta arredate con materasso o saccone, cuscino, lenzuola, federe e coperte sufficienti ed inoltre un sedile, un attaccapanni ed una mensolina
o E’ assolutamente vietato l'utilizzo di letti sovrapposti
In vicinanza dei dormitori oppure facenti corpo con essi, vi devono essere convenienti locali per uso di cucina e di refettorio, latrine adatte e mezzi per la pulizia personale.
Tali locali devono essere ubicati in prossimità dei posti di lavoro, ma separati dalle zone operative più intense e convenientemente protetti dai rischi connessi con le attività lavorative
Alla pulizia ed alla manutenzione dei locali deve essere destinato personale in numero sufficiente
LOCALI DOCCE
Locali prefabbricati con struttura in acciaio zincato verniciato e pareti in lamiera preverniciata con isolamento in poliuterano, da adibire a locale docce nei cantieri edili.
Generalmente sono dotati di acqua corrente calda/fredda, di piatto doccia completo di rubinetteria, di scaldacqua elettrico, impianto idrico eseguito con tubi multistrato a vista e raccorderai in lega di ottone, impianto elettrico eseguito con tubazioni a vista in PVC autoestinguente completo di lampade, interruttori e prese a tenuta stagna e conformi alle norme CEI .
I locali adibiti a docce non devono essere a diretto contatto con il terreno, ma possibilmente sollevati o con il pavimento su vespaio aerato
Devono essere dotati di serramenti interni ed esterni ed illuminati anche con luce naturale, ossia possedere i requisiti di aerazione ed illuminazione
Devono essere ben rifiniti, dotati di pavimentazione e possedere buona coibenza termica ed avere un’altezza minima interna pari a 2,40 mt
Devono essere riscaldati durante la stagione fredda
Devono essere dotati di collegamento alla rete di distribuzione dell’energia elettrica o in mancanza è possibile dotarsi di gruppi elettrogeni
Devono essere dotati di collegamento alla rete di distribuzione dell’acqua potabile, o in mancanza è possibile dotarsi di serbatoi
Devono essere dotati di collegamento alla rete di smaltimento della fognatura o in mancanza è possibile dotarsi di un proprio sistema di raccolta e depurazione delle acque nere
I locali docce devono essere previsti in numero sufficiente ed appropriato in funzione del tipo di attività o salubrità
I locali docce devono essere tenuti in condizioni appropriate di igiene
Nei locali delle docce deve assegnarsi a ogni posto doccia, uno spazio sufficiente per spogliarsi e permettere di rivestirsi senza impacci, con¬venientemente riparato e fornito di sgabello e attaccapanni
Nei cantieri con più di 100 lavoratori, devono essere installate docce con acqua calda nel numero di almeno una per ogni 25 lavoratori. Ogni posto doccia deve occupare una superficie di almeno un metro quadrato
I cantieri che occupano fino a 100 lavoratori devono egualmente essere provvisti di docce con ac¬qua calda, anche se realizzati con sistemi di fortuna, purché non in contrasto con le norme di igiene e con la decenza
I locali docce devono essere separati per sesso, o, in mancanza, deve essere necessaria l’utilizzazione separata degli stessi
I locali docce devono essere dotati di acqua corrente calda e fredda e  provvisti di mezzi detergenti e per asciugarsi
Tali locali devono essere facilmente comunicanti con spogliatoi e lavabi
Tali locali devono essere ubicati in prossimità dei posti di lavoro, ma separati dalle zone operative più intense e convenientemente protetti dai rischi connessi con le attività lavorative
Alla pulizia ed alla manutenzione dei locali docce deve essere destinato personale in numero sufficiente.

0 commenti