Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

Le seghe per il taglio di strutture in cemento armato possono essere suddivise in due tipologie:
o Sega a disco diamantato in rotazione raffreddato ad acqua, intelaiata su guide metalliche, con la funzione di tagliare pareti, pavimenti, soffitti in cemento armato, rampe di scale, ecc.;
o Sega a filo diamantato per tagliare o demolire parti di costruzioni  di grandi dimensioni, come elementi di ponti, stadi sportivi, impianti industriali, ecc.
La sega a disco diamantato è costituita da un motore elettrico o oleodinamico che scorre su guide fissate al manufatto o su proprie ruote per tagli orizzontali, ed aziona un disco diamantato per tagli di massima precisione. La scelta del disco diamantato viene effettuata in funzione del tipo di conglomerato cementizio da tagliare, dalla presenza e quantità degli indurenti superficiali, della quantità e qualità dell’acciaio di armatura e della produzione giornaliera che si vuole raggiungere. Il lavoro di taglio viene normalmente effettuato per successive “passate” di profondità crescente. La sega a filo diamantato è costituita da un motore elettrico o oleodinamico che muove una serie di pulegge che fanno scorrere sulla zona di taglio un filo inanellato con sfere al diamante.
PRESCRIZIONI PRELIMINARI
L'attrezzatura deve essere accompagnata, oltre che dalle normali informazioni di carattere tecnico, dal libretto di garanzia e dalle istruzioni d'uso e manutenzione, con le indicazioni necessarie per eseguire, senza alcun rischio, la messa in funzione e l'utilizzazione, il trasporto, l'eventuale installazione e/o montaggio (smontaggio), la regolazione, la manutenzione e le riparazioni. Tale documentazione deve, inoltre, fornire tutte le informazioni sull'emissione di potenza sonora e sulle vibrazioni prodotte. Le parti di macchine, macchinari o attrezzi che costituiscano un pericolo, dovranno essere protetti o segregati o provvisti di dispositivi di sicurezza. Tutti gli organi mobili dovranno essere lubrificati, se previsto dal libretto di manutenzione, avendo cura di ripristinare tutte le protezioni asportate, manomesse o danneggiate (schermi di protezione per ingranaggi, carter, ecc.). Deve essere evidenziata la presenza di punti di ossidazione che possa compromettere la funzionalità della macchina e, se necessario bisognerà provvedere alla relativa rimozione e verniciatura. Prima dell'introduzione di utensili, attrezzature a motore, macchinari e mezzi d'opera, e periodicamente durante le lavorazioni, dovranno essere eseguite accurate verifiche sullo stato manutentivo ad opera di personale qualificato in grado di procedere alle eventuali necessarie riparazioni. Qualora vengano compiute operazioni di regolazione, riparazione o sostituzione di parti della macchina, utilizzare solo ricambi ed accessori originali, come previsto nel libretto di manutenzione e non modificare alcuna parte della macchina.
Istruzioni di lavoro
• La macchina deve essere utilizzata esclusivamente da personale adeguatamente addestrato ed a conoscenza delle corrette procedure di utilizzo.
• L'attrezzatura deve possedere, in relazione alle necessità della sicurezza del lavoro, i necessari requisiti di resistenza e di idoneità ed essere mantenuta in buono stato di conservazione e di efficienza.
• Verificare che l’attrezzatura sia corredata da un libretto d'uso e manutenzione.
• Accertarsi che l'attrezzatura sia marcata "CE".
• Per operazioni di manutenzione e riparazione rivolgersi a personale qualificato.
• In caso di sostituzione di pezzi, richiedere i ricambi originali.
• Tutti gli organi lavoratori devono essere segregati e dotati di dispositivo di blocco.
• Verificare che sulla sega siano installati schermi fissi ai due lati dell’utensile e una cuffia registrabile per impedire il contatto con la stessa ed eventuali schegge.
• Verificare che la sega sia dotata di carter contro il contatto con gli organi di trasmissione. 
• Verificare che la sega circolare sia dotata di coltello divisore regolato a 3 mm dalla dentatura e più basso di 5 mm rispetto alla sporgenza della lama. 
• Verificare che la sega sia collegata all’impianto di terra.
• Verificare che l’utensile sia a doppio isolamento (220V). 
• Controllare che il disco sia idoneo al lavoro da eseguire.
• Controllare il fissaggio del disco e la relativa protezione.
• Verificare il funzionamento del dispositivo di raffreddamento.
• Verificare che sulla sega sia installato un arresto di emergenza.
• Prevedere un dispositivo che impedisca il riavviamento spontaneo dopo un’interruzione dell’alimentazione elettrica.
• Vietare di effettuare operazioni di manutenzione o pulizia con la sega in moto
• Vietato l’uso dell’aria compressa per la pulizia della sega. 
• Durante l’utilizzo della macchina, adottare misure tecniche adeguate per mitigare possibili impatti ambientali, quali emissione di polveri, rumori e vibrazioni.
• Segnalare l’area di lavoro esposta a livello di rumorosità elevato.
• Per l’uso della sega osservare le ore di silenzio imposte dai regolamenti locali.
• Vietare ai lavoratori della fase coordinata di avvicinarsi alla sega finchè la stessa è in funzione.
• Intorno alla sega devono essere previsti adeguati spazi per la sistemazione del materiale lavorato e da lavorare, nonché per l'allontanamento dei residui delle lavorazioni.
• Attuare gli interventi tecnici, organizzativi e procedurali concretamente attuabili al fine di ridurre al minimo i rischi derivanti dall'esposizione al rumore.
• Attuare gli interventi tecnici, organizzativi e procedurali concretamente attuabili al fine di ridurre al minimo i rischi derivanti dall'esposizione alle vibrazioni.
• Durante l’uso della sega non indossare indumenti che si possono impigliare, bracciali od altro. 
• Durante l’uso della sega ordinare ai lavoratori di utilizzare la cuffia di protezione opportunamente regolata.
• Utilizzare sempre i dispositivi di protezione individuali previsti. 
• Verificare l'uso costante dei DPI da parte di tutto il personale operante.

0 commenti