Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

POLITICA 231/01

Pubblicato da ingegnere sicurezza | 15:02

La politica di attuazione in ambito aziendale del modello organizzativo ai sensi del D. Lgs. 231/2001 costituisce un riferimento fondamentale ed essenziale per tutti i partecipanti alla vita aziendale. 
Essa persegue il fine di gestire e disciplinare la responsabilità dell’azienda per la commissione, nell'interesse o a vantaggio della stessa, di alcuni reati specificamente individuati da parte del personale, nell'ambito dello svolgimento delle funzioni di rappresentanza, di amministrazione e di direzione o di unità organizzative autonome dal punto di vista finanziario e contabile, nonché da persone sottoposte alla direzione o alla vigilanza di uno dei soggetti sopra indicati, nella consapevolezza che la responsabilità dell’azienda ravvisata nella circostanza non elimina la responsabilità della persona fisica che ha commesso il reato, bensì si aggiunge ad essa.
Il D. Lgs. 231/2001 riguarda infatti la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica. Pertanto nel caso in cui vengano commessi reati previsti da tale normativa la società (in quanto entità legale) può essere ritenuta direttamente responsabile a meno che non si evinca che il reato è stato commesso da una singola persona, in violazione alle disposizioni aziendali riportate nel modello organizzativo adottato.
La politica di assunzione del modello 231 mira a far comprendere i principi cui si ispira ogni azione aziendale, in conformità alla salvaguardia delle attività aziendali dai rischi di reato previsti dal D. Lgs. 231/2001, prefigurando l’inosservanza delle disposizioni contenute in tale modello come un abuso della fiducia riposta nei confronti del dipendente che non rispetta le disposizioni aziendali. 
Si prefigge di coinvolgere tutti i partecipanti alla vita aziendale in rapporto al ruolo ed alle responsabilità assunte in azienda, attenendosi a quanto descritto nel modello 231, facendo presente che l’inosservanza delle disposizioni riportate potrà comportare altresì l’applicazione di specifiche sanzioni.
Il documento di politica indica in sostanza quale “organizzazione” si è data l’azienda in tema di responsabilità ai sensi del D. Lgs. 231/2001.
La politica rappresenta pertanto la “carta” fondamentale dell’azienda relativamente alla tematica trattata.
La Politica di attuazione del modello organizzativo si applica a tutta l’organizzazione aziendale e si basa sugli strumenti normativi nazionali e internazionali che regolano il funzionamento e l’attuazione delle procedure e dei modelli di sistema.
La dichiarazione della “politica aziendale” fornisce la base di riferimento per l’individuazione degli obiettivi specifici che l’azienda si prefigge di raggiungere attraverso l’attuazione del modello 231 al fine di ridurre o eliminare i rischi derivanti dalla possibilità di commettere illeciti che possano configurarsi come reati perseguibili e sanzionabili ai sensi del D. Lgs. 231/2001.

0 commenti