Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

TRIBUNALE O SPECCHIO
Attrezzatura utilizzata nel settore dell’abbigliamento, per il controllo del tessuto in piccoli e medi rotoli, ossia per verificare visivamente se il tessuto rispecchia o meno le caratteristiche qualitative richieste. 
La macchina è dotata di un sistema meccanico di rulli alimentato elettricamente, che consente di svolgere il tessuto e di farlo scorrere su un piano inclinato detto specchio.

La macchina si compone dei seguenti accessori:
o Culla di ricezione del grande rotolo. 
o Intelaiatura in lamiera presso-piegata. 
o Cilindro sovralimentato per visita con diritto esterno. 
o Cilindri ballerini di sincronizzazione. 
o Tappeto trasportatore aspirante. 
o Gruppi aspiranti interni al tappeto. 
o Tavolo luminoso di visita con inclinazione regolabile a nastro multicolore di fondo per la scelta del grado di visibilità del difetto. 
o Carrello avvolgitore con sistema di centraggio automatico. 
o Plafoniera di illuminazione registrabile. 
o Braccio oscillante per caricamento da falda. 
o Bollinatore metrico o segna difetti da uno a tre colori, con tastierino palmare per l'imputazione della qualità del difetto e collegamento seriale al P.C. 
o Dispositivo per il controllo dell'altezza del tessuto con collegamento seriale al P.C. 
o Stazione hardware e software con programma apposito per la registrazione dei difetti, della lunghezza, dell'altezza ed eventualmente del peso della pezza di tessuto con stampa dei certificati di qualità. 
PRESCRIZIONI PRELIMINARI
L'attrezzatura/macchina deve essere accompagnata da informazioni di carattere tecnico e soprattutto dal libretto di garanzia e dalle istruzioni d'uso e manutenzione, riportanti le indicazioni necessarie per eseguire, senza alcun rischio, la messa in funzione, l'utilizzazione, il trasporto, l'eventuale installazione e/o montaggio (smontaggio), la regolazione, la manutenzione e le riparazioni della macchina stessa. Qualora vengano compiute operazioni di regolazione, riparazione o sostituzione di parti della macchina, bisognerà utilizzare solo ricambi ed accessori originali, come previsto nel libretto di manutenzione e non modificare alcuna parte della macchina.
UTILIZZO IN SICUREZZA
• Attuare la sicurezza delle macchine, nel pieno rispetto della direttiva macchine e delle altre norme vigenti in materia.
• Proteggere gli organi di trasmissione del moto, per evitare il rischio di presa e trascinamento, con dispositivi di interblocco, tali da impedire l’apertura del riparo della zona pericolosa quando la macchina è in movimento e non consente l’avvio quando il riparo è aperto, oppure di fotocellule, che garantiscano lo stesso livello di sicurezza.
• Predisporre il dispositivo di arresto di emergenza, dotato di comandi facilmente individuabili, rapidamente accessibili e capaci di bloccare immediatamente il processo pericoloso.
• Predisporre il dispositivo tale da impedire l’avviamento accidentale o inatteso della macchina, come nel caso di arresto e ritorno dell’alimentazione elettrica.
• Effettuare la manutenzione periodica della macchina e verificare l’efficienza dei relativi dispositivi di sicurezza.
• Attuare la formazione e l’informazione degli addetti circa l’utilizzo in sicurezza delle macchine.
• Durante la manutenzione della macchina, attuare una procedura standardizzata, quale la neutralizzazione di tutte le forme di energia (elettrica, meccanica, oleodinamica e pneumatica), la dotazione del quadro di controllo di un dispositivo a chiave, di cui si deve impossessare l’addetto alla manutenzione fino al termine delle operazioni.
• Si consiglia l’utilizzo di abbigliamento idoneo privo di parti svolazzanti, onde evitare il rischio di presa e trascinamento.
• Segnalare l’operazione di manutenzione della macchina, apponendo un cartello sul quadro di comando recante la scritta “Lavori in corso-Divieto di effettuare manovre”.

0 commenti