Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

Quando i livelli di esposizione al rumore sono maggiori dei valori superiore di azione (LEX,8h > 87 dB(A) e/o Lpicco > 137 dB(C)), il datore di lavoro deve redigere il programma aziendale di riduzione esposizione o PARE secondo l'art. 192 c. 2 D. Lgs 81/08 e s.m.i. e Norma UNI/TR 11347:2015.
Il documento elenca tutte le misure tecniche e organizzative volte a ridurre l’esposizione al rumore sottoforma di schede di sintesi, che devono riportare le mansioni con esposizione maggiori dei valori superiori di azione e l’elenco delle sorgenti di rumore con livelli di rumore Laeq maggiori di 80 dB(A).
Il pare deve contenere:
  • elenco delle attività per le quali si verifica il superamento, riportanti i livelli e i valori di picco presenti;
  • misure tecniche e/o organizzative che si intendono adottare;
  • risultati attesi;
  • tempi di attuazione di ogni singola misura;
  • funzione aziendale e persona incaricata dell’attuazione della singola misura;
  • modalità di verifica dei risultati;
  • data prevista di attuazione.
Interventi tecnici
Un’intera appendice della norma UNI 11347 fornisce indicazione in merito alla valutazione e scelta degli interventi di insonorizzazione finalizzati a ridurre i livelli di esposizione al rumore. Vengono fornite indicazioni di carattere generale, con illustrazione dei pro e contro dell’intervento esaminato,  specifiche, in funzione di alcune situazioni tipo.
Interventi organizzativi
Tra gli interventi di carattere organizzativo la norma UNI 11347 fornisce utili indicazioni sulle modalità di identificazione delle aree rumorose, che potranno avvenire mediante mappe di rumore con curve di isolivello per consentire di posizionare idonea segnaletica.
Il PARE dovrà essere allegato al DVR e indicherà le azioni per la riduzione dell'esposizione al rumore per tutte quelle situazioni che superano i valori previsti dalla legislazione vigente.
Il PARE nella sua attuazione ha come obiettivo ultimo quello di riportare i singoli livelli di esposizione al rumore ai valori consigliati (da 75 a 80 db(A) per gli ambienti industriali).
Laddove possibile sarà anche necessario valutare la possibile sostituzione delle sorgenti di rumore con altre aventi emissione sonora minore.
SCOPRI IL PARE IN SICURWEB


0 commenti