Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm


Esposizione a rumore e vibrazioni Linee guida Ispesl su D. Leg.vo 81/2008


L'Ispesl ha recentemente reso note le prime indicazioni applicative concernenti la prevenzione e la protezione dei lavoratori dall'esposizione ad agenti fisici nei luoghi di lavoro ai sensi del Titolo VIII, Capo I, II e III, del D. Leg.vo 81/2008 (nuovo Testo Unico della sicurezza sul lavoro), concernenti i rischi di esposizione al rumore ed alle vibrazioni. Obiettivo del documento tecnico, che aggiorna e sostituisce le precedenti linee guida relative ai DD. Leg.vi 187/2004 (vibrazioni) e 195/2006 (rumore), è dunque quello di fornire una prima serie di indicazioni pratiche che orientino gli operatori veso la più corretta risposta agli obblighi imposti dal D. Leg.vo 81/2008 viste anche le rilevanti novità dallo stesso introdotte.


Lo stesso documento sottolinea peraltro come sia trascorso poco tempo dall'emanazione del Testo Unico in questione, ed inoltre come la produzione normativa in materia sia ancora in corso; di conseguenza le indicazioni fornite vanno considerate temporanee e suscettibili di miglioramento e di aggiornamento in ragione delle successive evoluzioni normative e tendenze interpretative. Poiché il rilascio delle linee guida in oggetto è precedente alla definitiva approvazione e promulgazione della L. 129/2008 , di conversione del D.L. 97/2008, la quale ha previsto il differimento all'1.1.2009 dell'applicazione delle norme relative alla valutazione dei rischi di cui al D. Leg.vo 81/2008, se ne tenga conto nella consultazione del punto 1.01, che detta indicazioni in merito all'entrata in vigore delle disposizioni del Capo I del medesimo decreto.


L'Istituto segnala infine che sono in corso di preparazione analoghe linee guida anche per i rischi relativi all'esposizione a campi elettromagnetici ed a radiazioni ottiche artificiali, di cui al Capo IV ed al Capo V del Titolo VIII del citato D. Leg.vo 81/2008 .

5 commenti