Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm


Ridurre ed eliminare i rischi per i lavoratori

La manutenzione è svolta in tutti i settori e da quasi tutte le professioni, non è compito esclusivo dei tecnici e degli ingegneri
addetti alla manutenzione. Pertanto, i lavoratori impegnati nelle attività di manutenzione sono esposti a un’ampia gamma di pericoli: chimici, fisici, biologici o psicosociali. Due i tipi principali di manutenzione: la manutenzione preventiva (proattiva) è eseguita per mantenere qualcosa in condizioni funzionali, è generalmente pianificata e programmata conformemente alle istruzioni del produttore; la manutenzione correttiva (reattiva) è la riparazione di un elemento per renderlo nuovamente funzionante,è un’attività non programmata e non pianificata, generalmente associata a maggiori rischi e pericoli rispetto alla manutenzione preventiva. Le attività di manutenzione possono produrre danni ai lavoratori e ad altri per incidente/infortunio durante il processo di manutenzione; manutenzione di qualità scadente; assenza di manutenzione. Rischi e pericoli possono però essere ridotti o addirittura eliminati con una buona progettazione dell’attrezzatura di lavoro, strumenti adatti e informazioni. I datori di lavoro devono accertarsi che gli operai abbiano le capacità adatte ad assolvere le mansioni necessarie.

0 commenti