Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

datore di lavoro e lavoratore
Responsabilità fra datore di lavoro e lavoratore

L’enfatizzazione del ruolo del lavoratore, il suo essere soggetto attivo della sicurezza, evidenziano che a costui il legislatore non chiede, semplicemente, di astenersi da condotte pericolose ma di impegnarsi, fattivamente e consapevolmente, nell’attuazione del disegno di prevenzione antinfortunistica, in stretta collaborazione con il datore di lavoro e gli altri soggetti obbligati. Ciò, secondo una condivisibile interpretazione, impedisce di trasformare l’obbligo di sicurezza del datore di lavoro, in una fonte automatica di responsabilità oggettiva, basata esclusivamente sulla errata e criticabile interpretazione della posizione di garanzia attribuita a quest’ultimo dall’ordinamento. La condotta del lavoratore, i suoi comportamenti, vengono ad assumere particolare rilevanza in materia e, di essi, si dovrà, pertanto, tenere conto, per gli effetti che ne possano derivare: come si è già rilevato, nelle realtà produttive più ridotte, la violazione da parte sua, degli obblighi prudenziali sanciti dalla legge, infatti, può determinare danni alla integrità fisica dello stesso datore di lavoro, dello stesso lavoratore, degli altri colleghi e/o di terzi; nelle realtà più complesse e articolate, può incidere, comunque, nella sfera giuridica del datore di lavoro che pur se non danneggiato direttamente, può subire ripercussioni indirette da quella condotta inadempiente in quanto lesiva dell’integrità psico-fisica del lavoratore agente, degli altri lavoratori e/o dei terzi presenti sul luogo di lavoro. Gli inadempimenti del lavoratore agli obblighi di sicurezza vengono a determinare, dunque, una inevitabile ricaduta sugli altri soggetti obbligati ma incidono anche, profondamente, sulla imputazione e ripartizione delle responsabilità in ordine all’evento dannoso.
  • Assenza di responsabilità del lavoratore in difetto di cooperazione datoriale
  • Responsabilità concorrente del lavoratore in caso di cooperazione datoriale
  • Responsabilità esclusiva del lavoratore

0 commenti