Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

Lavoratore Medico Competente
Informazione: complesso delle attività dirette a fornire conoscenze utili alla identificazione, alla riduzione e alla gestione dei rischi in ambiente di lavoro;
Lavoratore: persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un Datore di Lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione, esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari. Al lavoratore così definito è equiparato: il socio lavoratore di cooperativa o di società, anche di fatto, che presta la sua attività per conto delle società e dell’ente stesso; l’associato in partecipazione di cui agli articoli 2549 e seguenti del Codice Civile; il soggetto beneficiario delle iniziative di tirocini formativi e di orientamento di cui all’articolo 18 della Legge 24 giugno 1997, n. 196, e di cui a specifiche disposizioni delle Leggi regionali promosse al fine di realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro o di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro; l’allievo degli istituti di istruzione ed universitari e il partecipante ai corsi di formazione professionale nei quali si faccia uso di laboratori, attrezzature di lavoro in genere, agenti chimici, fisici e biologici, ivi comprese le apparecchiature fornite di videoterminali limitatamente ai periodi in cui l’allievo sia effettivamente applicato alla strumentazioni o ai laboratori in questione; i volontari del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile; il lavoratore di cui al Decreto legislativo 1° dicembre 1997, n. 468, e successive modificazioni;
Medico Competente (MC): medico in possesso di uno dei titoli e dei requisiti formativi e professionali di cui all’articolo 38 del D.lgs 81/08 e s.m.i., che collabora, secondo quanto previsto all’articolo 29, comma 1, dello stesso decreto, con il datore di lavoro ai fini della valutazione dei rischi ed è nominato dallo stesso per effettuare la sorveglianza sanitaria e per tutti gli altri compiti previsti dal D.lgs. 81/2008;
Modello di Organizzazione e di Gestione (MOG): modello organizzativo e gestionale per la definizione e l’attuazione di una politica d’impresa per la salute e sicurezza, ai sensi dell’articolo 6, comma 1, lettera a), del D.lgs. n. 231/2001, idoneo a prevenire i reati di cui agli articoli 589 e 590, terzo comma, del Codice penale, commessi con violazione delle norme antinfortunistiche e sulla tutela della salute sul lavoro;
Obiettivi e traguardi: vengono individuati come obiettivi gli impegni puntuali al miglioramento, nel medio e lungo termine, dei parametri indicativi delle prestazioni, mentre i traguardi sono gli obiettivi a breve termine che ne consentono una realizzazione progressiva;
Organizzazione: gruppo, società, impresa, ente o istituzione, ovvero loro parti o combinazioni associate o meno, pubbliche o private, che abbia una propria struttura funzionale e amministrativa. Nelle organizzazioni costituite da più unità operative, una singola unità operativa può essere definita come un’organizzazione;
Preposto: persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa;
Prestazione: risultati misurabili, conseguenti al controllo esercitato dall’organizzazione sulla base della sua politica, dei suoi obiettivi e dei suoi traguardi;
Prevenzione: il complesso delle disposizioni o misure necessarie anche secondo la particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica, per evitare o diminuire i rischi professionali nel rispetto della salute della popolazione e dell’integrità dell’ambiente esterno;
Processo di misurazione: insieme di operazioni per determinare il valore di una quantità; il controllo della misurazione è un insieme di elementi correlati o interagenti necessari per ottenere la conferma metrologica e tenere sotto controllo con continuità i processi di misurazione;
Rappresentante dei Lavoratori per la Salute, la Sicurezza e l’Ambiente (RLSSA): rappresentante dei lavoratori eletto o designato come previsto dall’art. 50 del D.lgs. 81/08 e dall’art. 43 del CCNL del 22 settembre 2012;
Responsabile del Sistema di Gestione (RSG): persona che, in continuo coordinamento con la direzione, di cui è espressione, ha il compito principale, attraverso una corretta gestione della struttura organizzativa, di garantire che siano definiti, sviluppati e consolidati i requisiti del sistema di gestione (politica, pianificazione, strumenti di supporto, controllo e azioni correttive);
Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP): persona in possesso delle capacità e dei requisiti professionali di cui all’articolo 32 del D.lgs. 81/08 e s.m.i., designata dal Datore di Lavoro, a cui risponde, per coordinare il servizio di prevenzione e protezione dai rischi;
Riesame: verifica periodica dei risultati raggiunti da confrontare con obiettivi e traguardi, e/o con l’efficacia di politiche e procedure;
Salute: stato di completo benessere fisico, mentale e sociale, non consistente solo in un’assenza di malattia o d’infermità;
Stakeholder: ciascuno dei soggetti direttamente o indirettamente coinvolti in un progetto o nell'attività di un'impresa;
Unità produttiva e/o logistica: stabilimento o struttura finalizzata alla produzione di beni e servizi, dotata di autonomia finanziaria e tecnico funzionale;
Verifica ispettiva del sistema di gestione (audit): processo di verifica sistematico e documentato per conoscere e valutare, con evidenza oggettiva, se il Sistema di Gestione è conforme ai criteri definiti dall’organizzazione stessa;
Valutazione dei rischi: valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nell’ambito dell’organizzazione in cui essi prestano la propria attività, finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza.

0 commenti