Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

La Direzione Aziendale

Pubblicato da Lilino Albanese | 04:00

La Direzione Aziendale
Impegno della Direzione
La Direzione Aziendale si impegna ad applicare il Sistema SGSL con lo scopo di attivare il miglioramento continuo della sua efficacia ed attuazione, nel rispetto delle Norme e delle Leggi vigenti.
A questo scopo, la Direzione ha attivato:
• una comunicazione continua con tutto il personale, a tutti i livelli e per tutte le funzioni aziendali, ribadendo l’importanza di adeguarsi ai requisiti normativi per un futuro miglioramento aziendale;
• la definizione e la condivisione con tutti i collaboratori della Politica aziendale per la Salute e la Sicurezza dei Lavoratori;
• la definizione annuale degli obiettivi dell’Organizzazione, ufficializzati e diffusi attraverso il Piano Annuale degli obiettivi;
• l’effettuazione di Riesami della Direzione periodici;
• la disponibilità di risorse adeguate, sia in termini di struttura organizzativa sia di mezzi e risorse materiali, a garanzia della realizzazione del Piano, in termini di progetti, attività, carichi di lavoro del personale, e delle necessità di operare le scelte giuste su tali basi.
PSSL (Politica aziendale per la Salute e la Sicurezza dei Lavoratori)
La Direzione ha definito la Politica la Salute e la Sicurezza dei Lavoratori, in base alle finalità e agli obiettivi dell’Organizzazione e rivolta all’impegno al soddisfacimento dei requisiti e al miglioramento continuo dell’efficacia del sistema di gestione
Ogni anno la Direzione, prefissati degli obiettivi specifici, valuta se sono conformi alla Politica e redige un Piano Annuale che comprende obiettivi e indicatori del loro raggiungimento.
Gli obiettivi prefissati derivano da un’attenta e oggettiva analisi della situazione interna, dei risultati conseguiti e degli obiettivi futuri.
La Direzione si assicura che la Politica sia compresa, attuata e sostenuta a tutti i livelli dell’Organizzazione, infatti tramite specifica procedura è resa nota mediante l’inserimento nel manuale SGSL e affissa negli spazi aziendali dedicati alla comunicazione e pubblicata sul sito internet aziendale.
La Politica per la Qualità è oggetto di Riesame da parte della Direzione, per accettarne la continua idoneità ed attuazione
Di seguito sono riportati i punti cardine della politica aziendale di salute e sicurezza:
• Deve essere appropriata alla natura e all'entità dei fattori di rischio riscontrati e valutati a livello aziendale;
• Deve prevedere un preciso impegno per la prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali;
• Deve rispettare la normativa vigente in tema di sicurezza e salute sul lavoro;
• deve essere documentata, attuata e mantenuta sempre attiva;
• deve essere comunicata a tutte le persone che lavorano in azienda affinché siano consapevoli dei propri impegni e dei propri diritti e doveri;
• deve essere resa disponibile e fruibile dalle parti interessate;
• deve essere periodicamente riesaminata per assicurare che si mantenga idonea e precisa nei sui intenti ed impegni.
Pianificazione: Obiettivi e Programmi
Gli obiettivi della politica aziendale sono stilati dalla Direzione (nella figura del datore di lavoro e delle figure aziendali) ed elencati nel Piano Annuale degli obiettivi in modo da renderli quantificati e misurati mediante indicatori specifici, che consentono di verificare il livello raggiunto e individuare le aree di miglioramento.
Gli obiettivi tengono conto della salute e sicurezza dei lavoratori e delle esigenze dell’azienda. Essi sono definiti per tutta l’organizzazione e assegnati ai vari responsabili, nell’ambito delle attività di pertinenza. In ambito di Riesame della Direzione, si verifica il possibile raggiungimento degli obiettivi assegnati e si valuta l’eventuale necessità di rivedere gli stessi, definendo anche nuovi strumenti e risorse.
L’azienda, in sede di Riesame della Direzione, effettua la pianificazione degli obiettivi, specificando processi e attività e le relative risorse necessarie.
La pianificazione può prevedere:
• l’identificazione di nuovi processi e della loro applicazione nell’ambito dell’Organizzazione o la modifica di processi esistenti;
• la definizione di obiettivi per la sicurezza;
• la modifica di parti del manuale SGSL, di Procedure e Istruzioni Operative;
• l’assegnazione di risorse adeguate;
• la rilevazione di dati relativi agli indicatori individuati.
Tutto l’assetto aziendale sarà interessato ed impegnato nell’attuazione diretta di tali punti per cui sarà necessario pianificare anche:
• le riunioni/audit interni;
• l’emissione dei documenti di programmazione e attivazione atti a garantire il corretto svolgimento delle attività più complesse o l’attuazione di nuove prassi;
• i pianti di formazione ed addestramento del personale;
• la manutenzione e le verifiche periodiche di macchinari ed impianti.
Ruoli, compiti ed autorità
La Direzione ha definito i compiti, le responsabilità, le autorità e i rapporti tra il personale interno, garantendo le necessarie deleghe e autonomie e curando il coinvolgimento nel perseguimento degli obiettivi della politica aziendale.
Le figure ed i responsabili in oggetto devono:
• concordare annualmente con la Direzione obiettivi e traguardi in relazione alle Non Conformità emerse;
• dimostrare e comunicare in modo chiaro i Principi della politica aziendale a tutti i dipendenti;
• ricevere e erogare formazione per tutti i dipendenti;
• assegnare priorità, risorse, impegno organizzativo e supporto alle attività di miglioramento nell’ambito della propria funzione;
• riconoscere le prestazioni di collaboratori, clienti e fornitori;
• custodire, se non diversamente indicato, la documentazione assegnata e utilizzata dalla propria funzione, garantendo reperibilità e aggiornamento.
Le funzioni responsabili (in particolar modo il RSGSL e gli auditor interni) sono state ufficializzate con lettera di incarico, in base alle varie competenze ed accettate viste le necessarie disponibilità.
L’organigramma dell’Organizzazione e la relativa procedura, illustra le dipendenze funzionali.
Una copia nominativa dell’Organigramma aziendale è gestito separatamente dalla Direzione che ne cura anche il suo relativo aggiornamento.
I vari compiti e le specifiche responsabilità delle diverse aree/reparti e funzioni aziendali sono altresì descritte nel mansionario aziendale.
Riesame della Direzione
La Direzione riesamina gli obiettivi della politica e la loro attuazione, ad intervalli prestabiliti, in seguito alle Verifiche Ispettive Interne, di norma un paio di volte all’anno secondo il programma stabilito per gli Audit o quando se ne dovesse presentare la necessità.
La direzione deve assicurare la continua idoneità, adeguatezza ed efficacia del sistema di gestione. Tale riesame comprende la valutazione delle opportunità per il miglioramento e le esigenze di modifiche del Sistema, della Politica e degli obiettivi. La sua collocazione temporale tiene conto dello svolgimento della normale attività lavorativa, in modo che sia possibile reperire i dati di base e che il riesame giovi all’avvio delle nuove attività.
Gli elementi in ingresso per il Riesame da parte della Direzione comprendono informazioni riguardanti:
• le azioni a seguire da precedenti Riesami;
• la Politica aziendale;
• il Piano Annuale degli obiettivi;
• la struttura organizzativa;
• le prestazioni dei processi e la conformità del servizio erogato;
• l’analisi dei dati relativi agli indicatori selezionati per verificare il raggiungimento degli obiettivi;
• i risultati degli Audit Interni;
• le Non conformità rilevate;
• lo stato delle Azioni Correttive e Preventive attuate;
• le modifiche che potrebbero avere effetti sul sistema di gestione;
• gli interventi di miglioramento;
• la valutazione dei fornitori;
• l’adeguatezza delle risorse professionali, tecniche e finanziarie;
• i risultati dell’attività di formazione.
In base ai dati in ingresso, il riesame dovrà ottenere dei riscontri oggettivi e registrati in particolar modo:
• le decisioni e le azioni relative intraprese per gli interventi di miglioramento;
• le decisioni e le azioni relative al miglioramento dei servizi in relazione ai requisiti dei Clienti;
• le decisioni e le azioni relative ai bisogni di risorse;
• le decisioni assunte in ordine alle problematiche evidenziate nel corso del Riesame;
• la conferma o la ridefinizione della Politica degli obiettivi;
• l’eventuale aggiornamento della programmazione degli Audit Interni;
• l’eventuale pianificazione di nuove attività di Formazione e Addestramento.
I risultati del riesame e la scelta delle azioni da intraprendere sono condivisi con il personale, a seconda degli ambiti interessati, e possono essere esposti e comunicati tramite un verbale che sarà opportunamente depositato ed archiviato.

0 commenti