Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

INIEZIONI CEMENTIZIE
Trattasi delle operazioni necessarie per iniettare malte cementizie per il consolidamento di murature in genere, previa esecuzione dei fori necessari.
Si prevedono le seguenti fasi:
o Costruzione del ponteggio di lavoro
o Scelta dei punti in cui praticare le perforazioni, effettuata in funzione della diffusione delle fessure e della porosità del materiale
o Asportazione dell'eventuale intonaco lesionato e stuccatura con malta cementizia delle lesioni per evitare risorgenze di miscela
o Esecuzioni di fori mediante rotopercussore o carotatrice o perforatore a corone diamantate
o Pulizia del foro mediante insuffiaggio di aria compressa oppure immissione di acqua a leggera pressione, a seconda delle esigenze
o Iniezione della malta cementizia con idonea attrezzatura per iniezioni
o Eventuale pulitura del materiale tracimato dalla bocca del foro
o Pulizia ed allontanamento dei residui.
PROCEDURE DI LAVORO
• Attenersi alle misure generali di prevenzione nei confronti dei singoli rischi sopra individuati
• Tutti i lavoratori devono essere adeguatamente informati e formati sulle corrette modalità di esecuzione delle attività e di utilizzo delle attrezzature
• Vietare la sosta e l'avvicinamento di persone non addette ai lavori
• La modalità di posa in opera dei prodotti deve essere conforme a quanto riportato nelle schede tecniche
• Nei lavori con rischio di caduta dall’alto, ove non sia possibile disporre di impalcati fissi, i lavoratori devono usare idonea imbragatura di sicurezza
• Accertarsi che le opere provvisionali utilizzate siano eseguite a norma
• I ponti su cavalletti non devono essere utilizzati in prossimità di scavi e, comunque, in situazioni di pericolo
• Non depositare materiali di demolizione o altro sui ponti
• La postazione di lavoro, se sollevata da terra, sarà opportunamente segnalata e protetta nel suo perimetro, delimitata alla base con barriera tale da impedire la permanenza ed il transito sotto la macchina operatrice
• Se si utilizza un trapano elettrico perforatore, mancando una struttura di sostegno dell’apparato occorrerà prestare la massima attenzione durante la fase di rotazione dell’attrezzo, in quanto può dare violenti contraccolpi all’operatore
• Verificare, prima dell’inizio d’ogni fase lavorativa, lo stato d’isolamento dei cavi elettrici d’alimentazione dell’apparato utilizzato per le perforazioni ed attenersi al libretto d’uso della attrezzatura specifica effettivamente utilizzata
• La linea elettrica d’alimentazione sarà aerea, onde evitare rischi di contatto con l’acqua utilizzata per la fase lavorativa
• Verificare che il quadro elettrico di cantiere sia a norma
• Durante la fase di rotazione e penetrazione nella struttura,spruzzare acqua per favorire il raffreddamento dell’utensile
• Impartire tempestivamente agli addetti le necessarie informazioni per la corretta movimentazione di carichi pesanti o ingombranti
• Rispettare le istruzioni ricevute per un’esatta e corretta posizione da assumere nella movimentazione dei carichi. Per carichi pesanti o ingombranti la massa va movimentata con l’intervento di più persone al fine di ripartire e diminuire lo sforzo
• Attuare gli interventi tecnici, organizzativi e procedurali concretamente attuabili al fine di ridurre al minimo i rischi derivanti dall'esposizione alle vibrazioni
• Attuare gli interventi tecnici, organizzativi e procedurali concretamente attuabili al fine di ridurre al minimo i rischi derivanti dall'esposizione al rumore.

0 commenti