Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

Per prodotti fitosanitari si intendono le sostanze o le miscele contenenti una o più sostanze attive, destinate ad essere utilizzate per il controllo degli organismi nocivi delle colture, per il controllo delle piante infestanti nelle coltivazioni e per regolare o favorire le produzioni vegetali.
PROCEDURE DI UTILIZZO
In particolare non mangiare, bere o fumare durante il loro utilizzo, pulire prontamente eventuali sversamenti, segnalare ai superiori ed al Medico Competente eventuali problemi o disturbi che si pensa possano essere legati a prodotti pericolosi. Nella scelta delle sostanze da utilizzare si è rivolta l'attenzione alla scelta di sostanze dotate del minor potenziale dannoso per gli utilizzatori.
I prodotti tossici e nocivi, specie se liquidi, sono custoditi in recipienti a tenuta che recano indicazione della natura e della pericolosità delle sostanze contenute.
Gli ambienti di lavoro, se chiusi, sono mantenuti ventilati.
Agli operatori addetti sono fornite le schede di sicurezza delle sostanze utilizzate ed i DPI previsti per l'uso e la manipolazione di tali sostanze.
Per lavorazioni prolungate si provvede alla rotazione dei turni di lavoro.
I lavoratori addetti sono formati ed informati sulle corrette modalità operative ed in particolare su
   - rischi derivanti dall'esposizione a queste sostanze;
   - misure di prevenzione adottate;
   - contenuto delle schede tecniche di sicurezza;
   - importanza dei DPI e loro corretto utilizzo.
Indossare Dispositivi di Protezione Individuali (D.P.I.) specifici per la manipolazione delle miscele di diserbanti
Non trattare in caso di pioggia, vento e temperature eccessive;
In caso in cui si verifichi una leggera ventilazione disporsi sempre in modo che il  prodotto si disperda alle spalle;
Il getto dell’irrorazione deve essere localizzato esclusivamente sulla fascia vegetativa da proteggere ( es. fascia dei grappoli, vegetazione);
Per evitare versamenti o gocciolamenti dal serbatoio della irroratrice durante il trasporto dal luogo di preparazione della miscela al campo occorre:
a) chiudere le valvole del serbatoio
b) verificare che il tappo del serbatoio sia a tenuta
c) adottare ugelli anti-goccia e verificarne la tenuta
d) nel passaggio da un filare all’altro interrompere il getto dell’irroratore e riaprire gli ugelli solamente al rientro nell’interfilare successivo.
PREPARAZIONE DELLA MISCELA E DELL’IRRORATRICE
- all’aperto e possibilmente nel luogo più prossimo alla coltura
- Evitare reflussi del liquido
- Attenzione al riempimento (schizzi, sversamenti)
- Non adoperare le mani
- Non riempire all’orlo la botte
- Risciacquare i contenitori
- Non lasciare incustoditi prodotti/mezzi
- Segnalare il trattamento in atto
Al termine del trattamento occorre procedere allo smaltimento dei residui di miscela e delle acque di lavaggio delle attrezzature, alla bonifica dei contenitori vuoti dei prodotti
fitosanitari utilizzati ed alla decontaminazione dei Dispositivi di Protezione Individuali.
Togliere e pulire i DPI utilizzati
Al termine delle operazioni riguardanti i trattamenti è opportuno che si proceda al cambio degli indumenti ed effettuare una doccia.
È assolutamente vietato:
- l’abbandono sul suolo, nel sottosuolo, nelle acque superficiali e sotterranee di prodotti fitosanitari inutilizzati e dei loro contenitori vuoti; 
- il versamento sul suolo, nel sottosuolo, nelle acque superficiali e sotterranee dei reflui di lavaggio sia dei contenitori di prodotti fitosanitari bonificati e sia delle acque
residue utilizzate per la pulizia delle macchine e delle altre attrezzature utilizzate per il trattamento. 

0 commenti